La storia delle Distillerie Subalpine inizia molto tempo fa, dopo una lunga ricerca abbiamo trovato dei documenti storici che dimostrano l’attività dell’azienda, vi mostriamo inoltre le etichette di alcuni liquori in produzione ai tempi.

Qui, in data 26 Maggio 1923, l’ingegnere Adamo Levi deposita alla prefettura di Torino la richiesta di registrazione del marchio “Vermouth Bianco” per conto dell’azienda Distillerie Subalpine.

Qui, 21 Agosto 1923, la richiesta di Adamo Levi della registrazione del marchio “Vino e crema Marsala all’uovo – DAMASCHINA”.

Qui, su un rivista mensile del comune di  Torino del 1936, sotto la voce “Fabbriche Vermouth e Liquori” troviamo le Distillerie Subalpine, [specialità della casa: Grappa Malvasia, Vermouth Piemonte, Vermouth Bianco Subalpino, Cognac Perret, Barolo chinato Piemonte.]cit.

Registro delle imprese, sezione attività agricole del capoluogo di Torino, compare in fondo alla pagina, sotto il paragrafo “Distillerie” una proprietà intestata a Ing. Adamo Levi nei Docks Dora

Qui su una stampa di Torino vengono inserite le Distillerie Subalpine, con sede nel padiglione D dei Docks Dora, tra la lista di distillerie in attività nel capoluogo Torinese

Qui, in data 4 Aprile 1935, veniva emessa una fattura dalle Distillerie per il Signore Nigra Fratelli, l’ordine prevedeva 32 fiaschi di Marsala secco.

Qui, sulla Gazzetta Ufficiale del Regno D’Italia, in una stampa del 1940 appare il nome Distillerie Subalpine tra le ditte registrate e attive.